7 rimedi pratici per non russare

Rimedi per non russare

7 rimedi pratici per non russare

La notte è uno dei momenti più attesi della giornata. Distendersi sul letto e lasciarsi cullare dal silenzio che regna nella stanza è proprio quello che ci vuole per addormentarsi in pochi istanti. A meno che tu non condivida il letto, o la casa, con lui: il “russatore seriale“.

Tu vorresti anche lasciarti andare tra le braccia di Morfeo, ma lui è lì accanto a te, pronto a interrompere il silenzio della notte con quei fastidiosi suoni da trombone stonato.

Se pensi che sia tutto perduto e che non ci sia nulla in grado di porre fine a questa tortura, sappi che ti sbagli. Oggi vogliamo svelarti 7 rimedi pratici per non russare! Sei pronto a smettere di dormire con i tappi nelle orecchie? Allora buona lettura!

Metodi efficaci per non russare

 

In Italia la maggior parte degli uomini, in particolare intorno ai 30 anni, soffre del disturbo meglio noto come roncopatia. In molti casi si tratta di una situazione preoccupante poichè durante questi episodi il soggetto va in apnea per qualche secondo, il sangue si ossigena meno e i rischi per la salute aumentano notevolmente (ad esempio infarto e ictus).

LEGGI ANCHE: russare: le cause più comuni e i rimedi.

Il problema quindi, per aspetti diversi, interessa non solo chi è costretto a passare le notti insonni, ma soprattutto per chi russa. Fortunatamente esistono numerosi rimedi che possono aiutare a ridurre o eliminare del tutto il problema. Ecco quali sono quelli più efficaci.

1. Fare una bella doccia prima di andare a dormire

Iniziamo da un’attività semplice che molti sottovalutano: la doccia prima di andare a letto. Ebbene sì, stare qualche minuto sotto un getto di acqua calda aiuta a rilassare i muscoli, a liberare le fosse nasali intasate, favorendo così il passaggio dell’aria durante la notte con una diminuzione del fastidioso russare.

2. Tenere l’aria pulita

Prima di mettersi a letto è importante favorire il ricambio dell’aria all’interno della stanza. È sufficiente aprire le finestre della camera e in pochi minuti l’aria sarà fresca e pulita. In questo modo si eliminano gli allergeni e gli inquinanti domestici che possono causare la roncopatia.

Anche se vivi in città, la sera l’aria all’esterno è meno inquinata rispetto a quella stagnante in casa. Quindi non lasciarti scoraggiare, da stasera inizia ad aprire le finestre prima di andare a dormire.

3. Bere molta acqua

Bere un bicchiere d’acqua la notte prima di andare a dormire aiuta a eliminare le viscose e le secrezioni presenti all’interno delle cavità nasali e che favoriscono la roncopatia.

Il tuo lui (o la tua lei) continua a russare? Prova con i rimedi fitoterapici che ti permettono di sfruttare le proprietà benefiche delle piante per combattere i disturbi più comuni! Ad esempio la camomilla è la soluzione ideale per conciliare il sonno e rilassare i muscoli senza appesantirli.

Tisana Camomilla 20FILT 1G

Tisana Camomilla 20FILT 1G

4. Dormire su un fianco

Dormire a pancia in su facilita il rilassamento dei tessuti del palato molle, ostruendo in parte il passaggio dell’aria e causando quelle fastidiose vibrazioni. Dormendo su un fianco invece, è possibile tenere libero il passaggio e favorire la respirazione.

In commercio esistono particolari cuscini antirussamento che presentano un rialzo al centro obbligando la testa a stare su un lato. In questo modo non sarai più costretto a vigilare sulla postura che il tuo vicino di letto assume durante la notte!

5. Umidificare la stanza

Quando l’aria è troppo secca il rischio di soffrire di roncopatia è davvero elevato. In genere l’umidità dell’aria non dovrebbe essere inferiore al 40% e quando succede le narici si irritano e si gonfiano, costringendo il russatore seriale a respirare a bocca aperta e ad emettere quei fastidiosi rumori.

Il nostro consiglio è quello di utilizzare un umidificatore che ti aiuterà a regolare l’umidità della stanza in pochi click. Prova Prontex Humifast: dotato di un sistema super silenzioso, si spegne automaticamente quando termina l’acqua e permette di aggiungere sostanze balsamiche per rendere l’aria ancora più piacevole.

Prontex Humifast Umidificatore

Prontex Humifast Umidificatore

6. Mangiare leggero

Mangiare leggero, privilegiando la frutta e la verdura fa bene in generale all’intero organismo. Soprattutto la sera, è meglio evitare cibi pesanti e troppo calorici, che tengono impegnato lo stomaco per molte ore ostacolando così il sonno e la respirazione. A cena quindi si consiglia di ridurre il consumo di latticini, fritture e condimenti.

7. Liberare le narici

E siamo giunti all’ultimo punto dei rimedi pronti all’uso per smettere di russare. Le soluzioni sono due: si possono fare dei lavaggi nasali che aiutano a eliminare le impurità che ostacolano il flusso dell’aria, oppure si possono sfruttare i cerotti nasali.

Sia chiaro, una scelta non esclude l’altra anzi, l’azione combinata di più rimedi può solo migliorare la salute del paziente. Nel primo caso è sufficiente mettere a bollire un po’ d’acqua con due foglie di salvia e, una volta raffreddato, si dovrà inserire il liquido all’interno di una narice con la testa leggermente inclinata e in corrispondenza del lavandino. A questo punto l’acqua dovrebbe uscire dall’altra narice assicurando così un lavaggio sicuro ed efficace.

Se invece preferisci utilizzare i cerotti nasali, ti suggeriamo quelli Respirabene per adulti che alleviano la congestione nasale e riducono il russamento notturno.

Respirabene Adulti Grande

Respirabene Adulti Grande

Bene, ora che la roncopatia non ha più segreti puoi finalmente riacquistare il tuo riposo. Vuoi scoprire altri prodotti per il benessere notturno? Allora visita la pagina della nostra farmacia dedicata all’igiene nasale! 😉