Soffri di diabete? Ecco cosa mangiare e quali cibi evitare

Diabete cibi da evitare

Diabete: cosa mangiare e cibi da evitare

Il diabete è una delle patologie più diffuse nel mondo Occidentale: complice un’alimentazione spesso ricca di zuccheri e altri cibi poco salutari. Questa malattia è legata ai livelli di glicemia nel sangue, che se non vengono sottoposti a stretto controllo, aumentano causando risvolti molto negativi per la salute.

Oltre ai farmaci e un’assistenza medica costante, esistono molti modi per prevenire e tenere sotto controllo il disturbo. Uno di questi è rappresentato da una dieta controllata e salutare, sostanzialmente povera di zuccheri.

Ma quali sono i cibi consigliati e quelli da evitare per chi soffre di diabete? Vediamo subito cosa è meglio mangiare se si soffre di questa patologia. 

Diabete: il ruolo cruciale della corretta alimentazione

Da un recente studio condotto dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) il diabete rappresenta una delle malattie più difficili da diagnosticare, anche perchè sono molti coloro che ignorano i sintomi o si rifiutano di fare delle visite mediche più approfondite e specifiche.

Diabete: quale cibo evitare?

Diabete: quale cibo evitare?

Allo stesso tempo, questa patologia è tra le più diffuse nel nostro Paese: in Italia sono tre milioni i diabetici, ma ancora molti non sanno di esserlo, quindi non effettuano alcun tipo di cura e prevenzione. Nello specifico, 1 milione di italiani ha il diabete ma lo sa o non attua alcun tipo di terapia. I motivi sono tanti, per esempio, non si vuole modificare la propria alimentazione o lo stile di vita, non si ha tempo o si pensa che controllare la patologia sia difficile.

Tuttavia, curare il diabete permette di migliorare sensibilmente la qualità di vita e bastano pochi accorgimenti per vivere serenamente e in salute, senza timore verso conseguenze irreparabili. Naturalmente un ruolo cruciale nella prevenzione e nella cura è svolto proprio dalla DIETA.

Ma in cosa consiste la dieta per diabetici: quali cibi evitare e quali preferire?

Diabete: cosa mangiare

Una delle regole generali per gestire correttamente il diabete è quella di assumere cibi con basso indice glicemico, questo è il parametro principale che aiuta a classificare le pietanze in base alle conseguenze sulla glicemia.

In un articolo precedente abbiamo raccolto diverse ricette a basso indice glicemico pensate per i diabetici!

Accanto a questa regola generale, sosteniamo che la dieta mediterranea sia quella più indicata per chi soffre di questa patologia, e questa tesi è sostenuta anche dalla Società Italiana di Diabetologia.

Sono consigliati tutti i tipi di verdura e ortaggi, in particolare le patate, i pomodori e i carciofi. Per quanto riguarda la frutta, occorre fare più attenzione, perchè contiene il fruttosio, zucchero naturale ma potenzialmente dannoso per chi soffre di diabete. La frutta più zuccherata, che è meglio evitare: banane, fichi, datteri, uva, pesche, albicocche…

Inoltre, bisogna prestare attenzione anche ai carboidrati, preferendo cereali e prodotti integrali a pane e pasta ottenuti da farina bianca, raffinata e più pericolosa per la glicemia.

A proposito di dieta mediterranea, l’olio extravergine di oliva rappresenta il miglior condimento per chi soffre di diabete ma non vuole rinunciare al gusto. Inoltre, questo condimento permette di abbassare gli zuccheri nel sangue!

Inoltre, sulla tavola non può mancare del buon pesce azzurro fresco, che apporta benefici a chi soffre di diabete di tipo 2 oltre ad abbassare i livelli di colesterolo e mantenere il benessere delle arterie.

Infine, largo a spezie ed erbe officinali come la curcuma, il rosmarino, origano, timo, cannella… capaci di insaporire i piatti senza appesantirli.

Un utile accorgimento da avere è quello di creare un menu settimanale dove ogni pasto abbia due portate: nello specifico a pranzo e a cena è fondamentale evitare i primi, che generalmente sono più pesanti, costituiti da carboidrati, pericolosi per i diabetici.

Ecco perchè è importante iniziare il pasto dal secondo, aggiungendo un contorno semplice come un’insalata o delle patate bollite o al forno condite con sale e un filo d’olio.

Anche la Fondazione Veronesi raccomanda una particolare dieta per chi soffre di questo disturbo. Ecco le indicazioni fornite da questi importanti professionisti della salute:

  • Assumere 5 porzioni quotidiane di verdura e frutta, variando i colori;
  • Consumare sempre pane e pasta integrali;
  • Assumere legumi tre volte a settimana: fagioli, ceci, lenticchie…
  • Assumere 2 porzioni di pesce alla settimana;
  • Condire con olio extravergine di oliva evitando condimenti grassi come burro, panna, strutto…
  • Evitare il consumo di prodotti industriali da forno, ricchi di cosiddetti grassi trans. Quindi evitare crackers, grissini…
  • Fare colazione con uno yogurt magro, tè o tazza di latte;
  • Preferire le carni bianche come il pollo;
  • Non assumere formaggi e derivati per più di due volte alla settimana;
  • Consumare massimo un bicchiere al giorno di vino o birra.

Inoltre, come detto in un precedente articolo, la frutta secca ed in particolare i pistacchi aiutano a prevenire e gestire questo disturbo!

I pistacchi hanno un ruolo importante nella prevenzione del diabete

I pistacchi hanno un ruolo importante nella prevenzione del diabete

Vediamo ora quali sono le pietanze potenzialmente dannose.

Diabete: cibi da evitare

Questa patologia può insorgere fin dalla giovane età e sono tanti i bambini che ne soffrono. Quindi non è mai troppo presto per iniziare una dieta sana ed equilibrata e prevenire questo tipo di malattie.

Ecco la lista nera, quella dei principali cibi da evitare:

  • Non aggiungere zucchero nè miele a bevande
  • Marmellata
  • Caramelle
  • Cioccolato, specialmente quello bianco e al latte
  • Merendine
  • Biscotti
  • Snack pre-confezionati
  • Gelati
  • Succhi di frutta pronti
  • Burro
  • Frutta essiccata
  • Alcool

Apparecchio per verifica glicemia / zuccheri

Consigliamo sempre di monitorare la glicemia in modo da prevenire pericolosi sbalzi e tenere a base le conseguenze della malattia. Questa analisi si può effettuare in modo autonomo con strumenti facili da usare. Naturalmente accanto all’autoanalisi bisogna sempre avere il supporto del proprio medico curante!

Vuoi acquistare prodotti per il controllo del diabete? La nostra farmacia online è autorizzata e certificata alla vendita dei migliori articoli per i tuoi bisogni. Ti invitiamo a visitare la sezione dedicata ai prodotti per il diabete!

Vuoi approfondire? Segui la nostra guida sul diabete

E se hai qualche domanda o curiosità non esitare a scriverci un commento, risponderemo dandoti tutte le risposte di cui hai bisogno.