Quali sono i migliori farmaci per la cistite

Farmaci per la cistite

Quali sono i migliori farmaci per la cistite

La cistite è una patologia che colpisce la mucosa vescicale, causata da un’infezione batterica che genera un’infiammazione fastidiosa e dolorosa. Si tratta di una condizione che colpisce la maggior parte delle donne, almeno una volta nella vita. In alcuni casi, soprattutto quando non viene curata in modo adeguato, tende a ricomparire a distanza di tempo. Proprio per questo è importante riuscire a individuarla fin dai primi sintomi.

Le cure fai da te in questi casi non sono efficaci. Infatti, è necessario il parere di un medico per intraprendere la terapia giusta e ritrovare il benessere del proprio corpo. Certo è che esistono numerosi metodi per prevenire la cistite e per supportare la cura farmacologica.

Ma quali sono i principali farmaci prescritti per combattere la cistite? Ecco tutto quello che devi sapere per curare e prevenire questa particolare infezione batterica.

Farmaci utili contro la cistite

La prima cosa da fare appena ti accorgi di avere la cistite è quella di rivolgerti al tuo medico di base per intraprendere la terapia corretta il prima possibile. In questi casi infatti, far passare troppo tempo permette ai batteri di proliferare e diventare più resistenti ai farmaci. Inoltre, se ti è già capitato di curare la cistite è sconsigliato utilizzare gli stessi medicinali che ti hanno permesso di combattere l’infezione in passato. I batteri sono diventati immuni al farmaco e i risultati terapeutici potrebbero non essere quelli desiderati.

In genere, i trattamenti prescritti dal medico si avvalgono di:

  • Farmaci antidolorifici e antispastici che aiutano a ridurre la contrazione spastica della muscolatura liscia;
  • Antibiotici, per combattere le infezioni batteriche, scelti in base alla sensibilità locale a questa particolare tipologia di farmaci;
  • Alcalinizzazione o acidificazione delle urine, utili per alleviare i sintomi dolorosi della cistite e ridurre le infezioni che colpiscono le vie urinarie;
  • Estrogeni naturali o di sintesi, consigliati solo nel caso di cistiti croniche che si manifestano dopo la menopausa, a causa della carenza estrogenica nell’organismo.

Anche la fitoterapia è un valido aiuto contro i sintomi della cistite. Grazie alle sostanze naturali diuretiche, si favorisce l’espulsione dell’urina e delle scorie contenute nell’apparato urinario. In particolare l’Uva ursina è considerato un antimicrobico/disinfettante delle vie urinarie, davvero efficace per combattere i sintomi della cistite.

Visto che il tempo si rivela una componente fondamentale nel processo di guarigione, prima di darti qualche consiglio per combattere la cistite, vogliamo aiutarti a riconoscere l’infezione batterica fin dalla prima comparsa.

Ecco quali sono i principali sintomi:

  • Aumento nella frequenza delle minzione, accompagnata da un volume delle urine ridotto;
  • Bruciore e dolore durante la minzione, spesso accompagnato da brividi di freddo;
  • Urine torbide e maleodoranti.

Nei casi più rari è possibile manifestare febbre e dolore lombare. In questo caso vuol dire che l’infezione si è spostata verso le alte vie urinarie.

Come combattere la cistite

I farmaci e i rimedi fitoterapici non sono l’unico modo per combattere la cistite. Come ti abbiamo anticipato, esistono soluzioni in grado di supportare la cura farmacologica e rendere più semplice la cura della cistite.

Ad esempio, il carciofo, cetriolo, il finocchio, il sedano e il tarassaco, hanno un’importante azione diuretica che semplifica il processo di eliminazione dei batteri, coadiuvando il trattamento dell’infezione.

Ma per combatterla è importante capire quali sono le cause dell’infezione. In questo modo sarai in grado di prevenirla in modo più efficace. Come forse già saprai, la cistite è causata dalla risalita verso al vescica degli agenti patogeni di origine fecale, vaginale o uretrale. Questo è possibile perchè c’è poca distanza tra uretra e ano, e di conseguenza è molto facile che i batteri riescano a spostarsi all’interno dell’organismo.

Tra i principali fattori di rischio troviamo:

  • Rapporti sessuali frequenti che, per via degli effetti meccanici durante il rapporto, favoriscono l’ingresso dei batteri;
  • Sistemi contraccettivi particolari, come il diaframma, che tendono a alterare l’ecosistema vaginale;
  • L’uso di antimicrobici in modo inappropriato, alterando la normale flora batterica vaginale;
  • Predisposizione genetica, ad esempio nel caso in cui la madre soffre di infezioni delle vie urinarie;
  • Fattori tipici delle donne dopo la menopausa, in particolare dovuto al deficit estrogenico nell’organismo.

Una volta individuate i sintomi e le cause della cistite è possibile valutare insieme al proprio medico la migliore terapia da seguire.

Consigli pratici per prevenire la cistite

Infine, vogliamo darti qualche consiglio utile per aiutarti a prevenire la cistite. In particolare, ci riferiamo a norme igieniche e comportamentali che, oltre a prevenire le ricadute, rendono più semplice e veloce la guarigione.

  1. Bevi molta acqua durante la giornata. Questo ti aiuterà a diluire la carica batterica all’interno della vescica, riducendo i dolori durante la minzione. Attenzione però a non trattenere la pipì. È un errore molto diffuso, per paura di provare dolore si trattiene lo stimolo finché si può. Questa azione in realtà, oltre a mantenere i batteri all’interno della vescica, gli permette di adattarsi alle nuove condizioni rendendo più difficile la loro eliminazione.
  2. Prenditi cura della tua igiene intima, soprattutto durante il ciclo mestruale e dopo ogni rapporto sessuale. L’ideale sarebbe andare in bagno prima e dopo il rapporto, per eliminare i batteri che durante l’atto si sono trasferiti all’interno del tuo organismo. Usa detergenti delicati e scegli una biancheria intima in cotone, senza pizzi e merletti.
  3. Non assumere alimenti che possono irritare le vie urinarie: alcolici, caffè, cioccolato, peperoncino e spezie in generale. Soprattutto quando la cistite è in corso si consiglia di evitare l’uso di questi particolari alimenti al fine di garantire una veloce guarigione.

Adesso che sai tutto sulla cistite sei pronta per combatterla nel modo migliore. Ricorda di contattare il medico alla comparsa dei primi sintomi e di seguire alla lettera la cura farmacologica. Solo in questo modo potrai ritrovare il benessere del tuo corpo! :)