Curare l’intestino pigro con gli integratori

Intestino pigro

Curare l’intestino pigro con gli integratori

L’intestino pigro è uno tra i disturbi più diffusi che colpisce con maggiore frequenza le donne. Lo stress e uno stile di vita frenetico sono le principali cause del disturbo, ma certamente non sono le uniche.

Infatti, l’intestino pigro dipende da numerosi fattori, primo fra tutti una scorretta alimentazione che genera un accumulo eccessivo di tossine nell’organismo. La soluzione migliore per combattere questo disturbo è tramite rimedi naturali e integratori pensati proprio per garantire il benessere dell’intestino.

Il nostro consiglio è quello di prevenire il disturbo cercando di ridurre le fonti di stress e migliorando l’alimentazione. In questo modo a giovarne non sarà solo l’intestino ma l’intero organismo.

Intestino pigro: cause e sintomi

Come ti abbiamo anticipato, l’intestino pigro è una delle conseguenze più comuni quando si conduce uno stile di vita frenetico e si è circondati da numerosi fattori di stress. Questi elementi, insieme a tanti altri, rendono complesse le normali funzionalità dell’organismo e dell’intestino.

Altre volte, specialmente nei pazienti più soggetti al disturbo, può bastare un’alimentazione povera di frutta e verdura per vedere vedere la comparsa dei sintomi tipici dell’intestino pigro. Ma alla base dell’intestino pigro possiamo ritrovare anche cause di tipo fisiologico, legate all’età, alla gravidanza oppure a patologie specifiche che interessano il colon.

I pazienti che soffrono di intestino pigro manifestano particolari sintomi che permettono di diagnosticare in poco tempo la presenza del disturbo:

  • Difficoltà di evacuare;
  • Incapacità di mantenere una regolarità intestinale;
  • Gonfiore nell’area addominale, con dolori e crampi;
  • Sensazione di essere pieni anche dopo aver evacuato.

In genere, quando si manifesta il disturbo dell’intestino pigro si possono riscontrare facilmente altri sintomi piuttosto fastidiosi. Tra questi si evidenziano:

  • Alito cattivo, soprattutto al mattino, a causa dei gas che rimangono nell’intestino durante la digestione;
  • Emorroidi, a causa dello sforzo eccessivo durante i tentativi di evacuazione;
  • Mal di testa;
  • Cellulite, per via della riduzione della quantità di sangue verso gli arti inferiori.

L’intestino pigro ha conseguenze che colpiscono l’intero organismo, causando numerosi altri disturbi. Dalla cistite, per via della presenza di enterobatteri nell’intestino, e diverticolite, a causa delle feci troppo dure che rimangono per troppo tempo nell’organismo causando irritazione e la proliferazione di batteri. Nei pazienti più anziani si può riscontrare anche il fecaloma, sempre causato dall’accumulo di feci nel retto.

Come prevenire il disturbo dell’intestino pigro

È possibile prevenire l’intestino pigro apportando qualche modifica al proprio stile di vita. In questo modo, se non sono presenti patologie più gravi, è possibile ritrovare il benessere dell’organismo e tenere alla larga i fastidiosi sintomi di questo disturbo.

La prima cosa da fare è modificare l’alimentazione. Una dieta povera di fibre naturali, che aiutano a eliminare le tossine presenti nell’organismo, rende più difficile e complesso l’atto di evacuazione.

Quali sono gli alimenti più indicati? Il nostro consiglio è quello di introdurre nella tua dieta:

  • Frutta e verdura, in assoluto tra gli alimenti più ricchi di fibre. La prugna ad esempio, è utile per stimolare l’attività intestinale.
  • Cereali integrali e legumi, in particolare la soia e i fagioli, che aiutano a regolarizzare la normale evacuazione.
  • Olio extra vergine d’oliva, che rappresenta uno dei condimenti grassi più salutari per il corpo.

Oltre a seguire una dieta equilibrata è molto importante osservare alcune semplici regole quando si è a tavola. In particolare, si tratta di piccoli accorgimenti che facilitano la digestione e aiutano l’intestino regolare la propria attività. Mangiare lentamente, consumare i pasti a orari precisi e bere almeno 2 litri di acqua al giorno, ti aiuteranno a prevenire i casi di stipsi.

Esistono poi alcuni cibi e bevande da evitare se si vuole garantire il benessere dell’intero organismo. Tra questi è preferibile ridurre o escludere del tutto:

  • Le bevande alcoliche;
  • L’uso di spezie piccanti;
  • I condimenti pesanti e salse;
  • Il latte e i derivati, in particolare i formaggi grassi;
  • I prodotti ricavati dalla farina raffinata, come il pane bianco.

A questo punto, non ci resta che scoprire quali sono i rimedi naturali e gli integratori alimentari più indicati per combattere in modo efficace l’intestino pigro.

Cure e rimedi per l’intestino pigro

In alcuni casi la prevenzione non è sufficiente a escludere il manifestarsi del disturbo. Ma per fortuna la natura giunge in nostro soccorso! Esistono infatti numerosi integratori alimentari che sfruttano i principi attivi delle erbe per stimolare la normale funzionalità dell’intestino.

Per favorire l’attività intestinale in genere si consiglia l’uso di integratori che contengo:

  • Liquirizia, che combina l’azione antinfiammatoria e lassativa, favorendo il transito degli scarti della digestione lungo il tratto intestinale;
  • Rabarbaro, con proprietà lassative e depurative;
  • Tarassaco, stimola la produzione di bile, favorendo la regolarità e il movimento intestinale;
  • Malva, con proprietà lassative ed emollienti, facilita il transito intestinale e l’eliminazione delle scorie.

E se invece vuoi utilizzare un rimedio naturale fatto in casa, puoi preparare una bevanda semplice ma efficace da bere al mattino appena sveglio. Ti basterà riscaldare un po’ d’acqua e aggiungere un cucchiaino di miele per purificare il tratto intestinale e favorire l’evacuazione. E durante la giornata puoi bere qualche bicchiere di acqua calda con qualche goccia di succo di limone, che aiuta a pulire l’intestino ed eliminare le scorie.

Inoltre, esistono dei rimedi fitoterapici molto utili per i pazienti che soffrono di intestino pigro. In particolare il succo di aloe vera, il glucomannano e l’altea. Ognuna di queste piante stimola le funzionalità intestinali, rendendo più semplice l’espulsione delle feci.

Vuoi trovare l’integratore giusto per favorire il benessere e la salute dell’organismo? Ecco un’app che ti aiuta a scegliere la soluzione giusta per ogni problema. Si chiama Integratori ed è disponibile sia per su iTunes che sul Play Store. Realizzata dall’Unione Nazionale Consumatori, semplifica la ricerca dell’integratore alimentare più utile in ogni occasione!