Meglio Aspirina o Tachifludec? Scopri le differenze

Influenza e medicinali

Meglio Aspirina o Tachifludec?

Ci siamo, la stagione delle prime influenze e dei raffreddori ormai è arrivata! Tra i tanti medicinali che puoi utilizzare per combattere efficacemente i malanni di stagione, avrai sentito parlare dell’Aspirina e del Tachifludec. Quindi, metti da parte per un attimo la borsa dell’acqua calda e il rimedio della nonna e dedica un momento per scoprire i benefici di questi medicinali.

Entrambi sono importanti già a partire dai primi sintomi riuscendo a intervenire nel modo migliore per ridurli definitivamente.

Ogni farmaco poi ha le sue caratteristiche che lo rendono efficace in differenti aspetti. Scopriamo assieme quali sono le differenze e come utilizzarli per usufruire al meglio dei numerosi benefici.

Aspirina e Tachifludec: quando usarli?

Sia l’Aspirina che il Tachifludec in linea generale, possono essere utilizzati per combattere influenza e raffreddore. Poichè esiste qualche differenza circa l’impiego dei due farmaci, vogliamo illustrarti le loro caratteristiche per renderti più semplice e chiara la scelta tra i due.

Iniziamo subito a parlarti dell’Aspirina. Si tratta di un medicinale che può essere impiegato per diversi scopi, non solo per curare gli stati influenzali. Tutto dipende dalla composizione che decidi di acquistare. La scelta può ricadere tra Aspirina classica e Aspirina C, entrambe sono in grado di intervenire per curare:

  • Raffreddore, ovvero i casi di muco in eccesso, tosse e starnuti ripetuti. Causato da tipologie differenti di virus presenti nell’aria sotto forma di gocce e che entrano in circolo nell’organismo passando dalle vie aeree: naso e gola.
  • Influenza, patologia di tipo infettivo virale che si manifesta ad ogni cambio di stagione e che interessa non solo le vie respiratorie ma anche l’apparato digerente.
  • Dolori muscolarireumatici, soprattutto nei casi di gravi infiammazioni alle articolazioni e ai muscoli che rendono impossibile il movimento.
  • Mal di testa, in particolare nei casi di infiammazioni e contrazioni dei muscoli di testa, collo e spalle.
  • Dolori mestruali, specie nei casi di forti crampi addominali che rendono difficile una normale attività quotidiana.

L’Aspirina si rivela un valido aiuto in tutti questi casi, per questo è consigliato averne sempre una confezione a portata di mano, da utilizzare su consiglio del medico di fiducia. La sua azione analgesica permette di diminuire il dolore senza curare l’elemento che l’ha causato. In ogni caso, fino a poco tempo fa veniva utilizzata esclusivamente per curare febbre e dolori collegati al raffreddore e solo di recente ha iniziato ad essere usata anche per altri impieghi.

E il Tachifludec? Si tratta di un farmaco analgesico, antipiretico e decongestionante nasale, utile per trattare tutti i sintomi legati a:

  • Influenza, aiutando a decongestionare le vie respiratorie e l’apparato digerente, interessati dal virus e quindi particolarmente infiammati.
  • Raffreddore, riducendo il muco in eccesso, e aiutando quindi a liberare il naso intasato, tosse e mal di gola.
  • Stati febbrili, combattendo il virus che ne è responsabile e velocizzando il processo di guarigione.
  • Dolori muscolari, strettamente collegati allo stato influenzale.

Entrambi possono essere usati per combattere efficacemente tutti i sintomi legati a influenza e raffreddore, seppur con differenze minime che rendono, per certi versi, l’Aspirina più completa rispetto al Tachifludec. Esistono però delle controindicazioni a cui prestare attenzione e che possono essere determinanti nella scelta tra i due.

Vuoi scoprire cosa dice il Ministero della Salute sull’influenza 2016/2017? Clicca qui per avere tutte le informazioni!

aspirina e tachifludec: Differenze e controindicazioni

Come detto l’Aspirina è un farmaco più completo, intervenendo attivamente anche su stati infiammatori non propriamente ricollegati a influenza e raffreddore. Il Tachifludec invece, fa parte di quei farmaci appositamente studiati per intervenire su gli stati influenzali e neutralizzarli fin dai primi esordi.

Le differenze stanno nelle controindicazioni che distinguono nettamente i due farmaci.

In particolare è sconsigliata l’assunzione di Aspirina se:

  • Si è allergici al principio attivo contenuto nella composizione, l’acido acetilsalicilico.
  • In presenza di ulcera gastroduodenale.
  • Nei casi in cui è stata diagnosticata insufficienza renale, cardiaca o epatica.
  • Durante l’ultimo trimestre di gravidanza e allattamento.
  • In età inferiore ai 16 anni.

Poichè le controindicazioni sono numerose, e non tutti possono assumerla, seppur in dosi ridotte, l’Aspirina va assunta sempre dopo il consulto di un medico!

Anche il Tachifludec presenta numerose controindicazioni. Infatti il medicinale non può essere assunto se:

  • Si è ipersensibili al principio attivo contenuto, il paracetamolo, o altri eccipienti contenuti nella composizione.
  • Quando si assumono beta-bloccanti e antidepressivi triciclici.
  • Nei casi di insufficienza epatica o renale, diabete, ipertiroidismo, ipertensione e malattie cardiovascolari.
  • Nei bambini di età inferiore ai 12 anni.

Anche in questo caso, è sempre consigliato chiedere consulto al medico di famiglia prima di procedere con l’assunzione del farmaco.

Il perfetto armadietto dei medicinali

Poichè con l’arrivo dei primi freddi, e soprattutto del cambio di stagione, la consumazione di farmaci aumenta, vogliamo consigliarti quali sono i farmaci che non possono mancare nel tuo armadietto.

Iniziamo subito dai medicinali che ti abbiamo descritto fino ad ora: Aspirina e Tachifludec.

LAspirina con Vitamina C è quella più utilizzata per combattere i sintomi influenzali. Si scioglie facilmente in un bicchiere d’acqua rendendo semplice la sua assunzione anche da chi ha difficoltà a ingerire le pastiglie. Utile per combattere stati febbrili e sindromi influenzali. È impiegato anche per il trattamento sintomatico di mal di testa e di denti, nevralgie, dolori mestruali, dolori reumatici e muscolari.

Aspirina granulato vitamina C 10 bustine 400mg

Aspirina granulato vitamina C 10 bustine 400mg

Tachifludec in bustine al limone, disponibile anche all’arancia, è utile per il trattamento dei sintomi dell’influenza, del raffreddore e degli stati febbrili e dolorosi correlati. Inoltre ha un’azione decongestionante delle vie respiratorie.

Tachifludec buste al limone

Tachifludec buste al limone

Per concludere il perfetto kit contro i malanni di stagione, non può mancare una pomata per i dolori muscolari, per combattere i colpi di freddo improvvisi e infine, i propoli. Questi permettono di prevenire gli stati influenzali rafforzando le difese immunitarie dell’organismo.

Bene, ora sei davvero pronto a combattere l’influenza e il raffreddore nel modo migliore! Vuoi scoprire tutti i prodotti che puoi acquistare comodamente da casa nella nostra farmacia online? Allora visita la pagina dedicata ai farmaci per la gola e le vie respiratorie… quest’anno l’influenza non si prenderà più gioco di te!