Come funziona una centrifuga da laboratorio

Applicazione di una centrifuga da laboratorio

Applicazione di una centrifuga da laboratorio

La centrifuga da laboratorio è uno strumento usato per separare sostanze di diversa densità presenti all’interno di una provetta.

Vengono impiegate in diversi tipi di analisi (dalle urine al sangue) e per questo è fondamentale conoscerne il funzionamento e scegliere quella giusta per le proprie esigenze.

Sei un professionista? Scopri come funziona la centrifuga da laboratorio e come sceglierla quella più adatta al tuo centro analisi!

Centrifughe da laboratorio: cosa sono?

Queste apparecchiature vengono usate ogni giorno dai tecnici di laboratorio impegnati nell’analisi e nello studio di diversi componenti.

Le centrifughe da laboratorio sono usate per separare due componenti con diversa densità presenti all’interno di una stessa sostanza: per esempio, la componente liquida da quella vischiosa o solida, e ancora due solidi con diversa densità presenti all’interno di un liquido presente dentro la provetta.

Ma come si aziona lo strumento?

Questo allontanamento si verifica grazie alla forza centrifuga azionata dalla macchina. Basta inserire le provette al suo interno e azionare l’apparecchio perché questo inizi a ruotare molto velocemente.

Se all’interno delle provette è presente una soluzione eterogenea che comprende un liquido e un solido, quest’ultimo finisce sul fondo della provetta mentre il liquido rimane in superficie.

Pensiamo a quanto può essere utile l’attività di questo strumento quando si eseguono le analisi del sangue o quelle delle urine, per individuare per esempio eventuale calcolosi renale.

Ecco l’immagine di una centrifuga da laboratorio:

Centrifuga da laboratorio

Centrifuga da laboratorio – Fonte: Magnus Manske – Opera propria, CC BY 1.0, Wikipedia.

Le provette sono poste all’interno del rotore e avviene sotto vuoto, in modo da eliminare l’attrito causato dall’aria e girare più velocemente.

Il risultato? Le provette girano ad una velocità di circa 5000 giri/minuto.

I rotori sono di diverso tipo:

  • Ad angolo fisso: in questo caso le differenti provette sono inserite ad una inclinazione di 45°
  • Verticali: le provette sono poste verticalmente. Tuttavia in questo caso può avvenire che il precipitato non si posizioni sul fondo, bensì nella parete della provetta.
  • A braccio oscillante: la provetta cambia la sua posizione, si inserisce verticalmente ma durante il giro si gira a 90° rispetto all’asse ed infine di nuovo in posizione verticale.
Provette da laboratorio

Provette da laboratorio

come viene usata la forza centrifuga?

Questa forza è adoperata da particolari tipi di centrifughe per laboratorio: per esempio, quelle per ematocrito, che calcola il rapporto tra i globuli rossi e il plasma presente nel sangue.

Prova per ematocrito

Prova per ematocrito

Le centrifughe da banco sono sicuramente quelle più usate: lavorano ad una velocità mediamente più bassa delle altre, ma riescono a svolgere e sostenere quantità più alte di analisi e quindi permettono di fare molte più analisi. Queste sono quelle preferite da tanti laboratori clinici.  

Se sei un professionista alla ricerca di questi importanti strumenti di lavoro, nella nostra farmacia online puoi trovare diversi modelli di centrifuga da laboratorio adatta alle tue esigenze.