Quanto sono affidabili i test di gravidanza?

Quanto sono affidabili i test di gravidanza

Quanto sono affidabili i test di gravidanza?

Un ritardo nel ciclo, sensazione di nausea, gonfiore e aumento di peso: sono tanti i segnali che possono far pensare ad una gravidanza, ma la totale sicurezza è comunicata con un test di gravidanza.
Ma quanto è affidabile questo metodo? Tutto dipende da quando si effettua e dal procedimento che si usa. Compiere azioni sbagliate o effettuarlo subito dopo il rapporto, potrebbe portare ad un falso negativo.
Ecco come essere sicuri del risultato del test di gravidanza!

Come funziona un test di gravidanza?

I test di gravidanza attualmente in commercio si basano sull’analisi delle urine: misurano la presenza al loro interno di un ormone, il Beta HCG (o gonadotropina corionica) prodotto dal corpo della donna quando si inizia a formare la placenta, tra i cinque e sette giorni dopo il concepimento. Questo ormone è particolarmente concentrato anche nel sangue, perciò se si vuole essere molto sicure della gravidanza anche dopo pochi giorni dal rapporto, si può optare per le analisi del sangue.

Se invece si vuole optare per un test di gravidanza, sicuramente più comodo da fare, bisogna attendere qualche giorno in più: quando l’ormone dal sangue verrà poi espulso con le urine.

I test di gravidanza più moderni, permettono di rilevarne la presenza già il primo giorno di ritardo delle mestruazioni, ossia dopo circa 12 giorni dal concepimento. Fare il test dopo una settimana dal rapporto non porta nessun responso sicuro, perché nelle urine non c’è ancora o abbastanza Beta HCG, in particolar modo se si hanno le mestruazioni irregolari (cioè se il ciclo non è di 28 giorni esatti). La maggior parte dei test di gravidanza hanno un’attendibilità maggiore se effettuati dopo 10- 12 giorni dal ritardo del ciclo.

Per aumentare l’attendibilità è consigliabile effettuare il test con la prima minzione del mattino. Inoltre, è fondamentale non bere troppa acqua prima di urinare, perché con le urine non concentrate è più difficile rilevare l’ormone per il test di gravidanza.

Il Ministero della Salute indica la possibilità di effettuare un’ecografia già due settimane dopo il risultato positivo del test: questo esame potrebbe dare la certezza finale sulla gravidanza, mostrando sullo schermo un piccolo embrione.

Ma come si fa il test di gravidanza?

Fare il test è molto semplice: bisogna porre la striscia reattiva a contatto con l’urina, facendola scorrere o raccogliendola in un contenitore. In seguito, bisogna coprire la striscia reattiva con il tappo aspettare qualche minuto e attendere l’esito del test. I test di gravidanza non sono tutti uguali: alcuni indicano l’esito positivo con una faccina sorridente, altri con due strisce, altri con le parole “incinta” o “non incinta”, ancora possono comunicare anche da quanti giorni si è incinta.

test di gravidanza

Sono affidabili i test di gravidanza?

In ogni caso, prima di effettuare il test di gravidanza ti raccomandiamo di leggere bene le istruzioni d’uso presenti in ogni confezione.

Sono affidabili i test di gravidanza?

I test di gravidanza hanno un’attendibilità che si aggira intorno al 99% perciò una volta fatto, non si dovrebbe avere più nessun dubbio. Tuttavia, è molto importante seguire scrupolosamente la procedura che abbiamo indicato, e rispettare i tempi: farlo troppo presto non serve a nulla.

Certamente non mancano i risultati errati, come per esempio, i falsi positivi: il test comunica la gravidanza che in realtà non c’è. Ciò avviene quando ci sono delle interazioni con alcuni farmaci, in particolare quelli che stimolano la fertilità.

Ma possono esserci anche falsi negativi, che avvengono quando il test comunica che non c’è una gravidanza, ma in realtà si è incinta. Questi casi sono molto rari ma si verificano quando il test si esegue precocemente, perché i livelli di HCG nelle urine sono bassi. Tra le causa di un falso negativo ci sono urine eccessivamente diluite o un contatto scarso tra test e urine. In tutti questi casi, anche se fatto nei tempi giusti, il test non riesce a rivelare la presenza dell’ormone.

Per questo motivo, l’affidabilità del test dipende dal modo in cui si fa. Se il test è negativo ma le mestruazioni tardano ad arrivare e i tuoi dubbi stanno diventando certezze: ripeti il test qualche giorno dopo, seguendo scrupolosamente la procedura che ti abbiamo indicato.

Come scegliere i test di gravidanza: i più affidabili

I test di gravidanza in linea di massima lavorano in modo uguale, ovvero con la rilevazione nelle urine dell’ormone HCG. Tuttavia, sul mercato esistono tante alternative: come orientarsi tra i test di gravidanza delle varie marche?
Tutto dipende dalla capacità della striscia reattiva di individuare l’ormone, alcune sono più sensibili altre meno. In poche parole, per alcune serve più urina, ad altre basta una quantità minore per offrire il risultato attendibile.

Il costo del test di gravidanza si aggira intorno ai 15-20 € per una scatola che contiene due prodotti che possono essere usati a diversi giorni di distanza per essere più sicure. Esistono anche le confezioni singole che possono costare dai 6 agli 8 €.

Questi prodotti si dividono principalmente in due tipi: digitali e non.

Tra quelli non digitali, ci sono i test di Alvita o Midstrean che rivelano il risultato positivo, delineando due strisce nel lettore.

Ci sono poi i test di gravidanza digitali Clearblue. Indica con la scritta un’eventuale gravidanza e comunica da quanto tempo si è in attesa.

Puoi trovare questi prodotti nella sezione dedicata ai test di gravidanza della nostra farmacia online!