Curare la ritenzione idrica con i sali minerali

ritenzione-idrica-rimedi

La forma fisica è un aspetto importante della vita, soprattutto per le donne che tengono particolarmente all’aspetto fisico. Un problema comune a tutte loro, ma anche ai maschi, è la ritenzione idrica.

La ritenzione idrica si presenta quando il corpo non riesce a liberarsi dall’acqua in eccesso e a risentirne saranno le gambe, i glutei e la pancia che appariranno molto appesantiti.

Questo problema può essere curato, gestito, ma soprattutto evitato, permettendo al corpo di eliminare i liquidi in eccesso e mantenere comunque idratato l’intero fisico. Come? Ecco alcuni rimedi utili per combattere la ritenzione idrica.

Le tipologie di ritenzione idrica

La ritenzione idrica si suddivide in 4 tipologie, alcune lievi,alcune conseguenti ad altre patologie più gravi:

  • Ritenzione idrica alimentare: questo tipo di ritenzione è causata da una cattiva alimentazione, dalla forte presenza di sale nei cibi o anche da intolleranze al lattosio.
  • Ritenzione idrica circolatoria: questa ritenzione è dovuta ad un problema legato al cattivo funzionamento del sistema venoso e linfatico.
  • Ritenzione idrica da farmaci: l’immediata conseguenza all’abuso di farmaci, antinfiammatori, cortisonici, terapie ormonali o contraccettivi.
  • Ritenzione idrica secondaria: la forma più grave, dovuta a patologie più importanti come l’insufficienza renale o cardiaca, o problemi legati al fegato o alla vescica.

Curare la ritenzione idrica alimentare con la nutrizione

Il ristagno dei liquidi provoca gonfiore nei tessuti e facilita l’arrivo di altri inestetismi ben più conosciuti: la cellulite. La cellulite, soprattutto in estate è un grave problema che spesso condiziona le giornate e l’appuntamento quotidiano con il mare e le belle spiagge.

Per scoprire se esiste un problema di ritenzione idrica,  è sufficiente fare un esame specifico per le urine, oppure, attraverso un semplice test: premere il dito sulla parte interna della coscia. Se dopo alcuni secondi rimane l’impronta, si è in presenza di ritenzione idrica.

Per questo motivo è bene agire con largo anticipo, quindi nella stagione invernale, per adottare la giusta nutrizione e mangiare cibi con buone proprietà diuretiche.

La dieta infatti è un valido rimedio alla ritenzione idrica, ma ovviamente deve essere personalizzata, e quindi differisce da individuo ad individuo. Per questo motivo è consigliato rivolgersi sempre ad un nutrizionista, che saprà dettare la giusta dieta a seconda del paziente.

Ci sono però 3 aspetti comuni ad ogni tipo di dieta volta a combattere il problema:

  • Evitare i cibi con sale o evitare di aggiungerne in quantità elevata negli alimenti: il sale trattiene i liquidi
  • Consumare in quantità più consistenti frutta e verdura, soprattutto quelli ricchi di Vitamina C: il kiwi, le fragole, ciliegie, l’ananas, il sedano, la lattuga, le carote, le cipolle, gli asparagi, i pomodori e i cetrioli
  • Sostituire i carboidrati con i cereali integrali: le fibre aumentano la motilità intestinale, allontanando i problemi di stitichezza e quindi l’accumulo di liquidi

Nella nostra farmacia onlie Clickfarma puoi trovare l’ottimo integratore Super Ananas, a base proprio di ananas e adatto alla ritenzione idrica.

Sali minerali e vitamine come rimedio alla ritenzione idrica

Un ottimo rimedio alla ritenzione deriva dall’apporto di sali minerali e vitamine che il nostro corpo riceve quotidianamente. Per questo motivo un ottimo consiglio è quello di assumere il giusto quantitativo di sali minerali, o tramite la nutrizione come spiegato sopra, oppure attraverso delle pillole come rimedio alla ritenzione idrica.

Quali sono le pillole più adatte?

polase-integratore-sali-minerali

  • Gli integratori di minerali sono utili per rimediare alla ritenzione idrica, in particolare quelli ricchi di calcio, magnesio, potassio e manganese. I minerali hanno principi molto utili che agiscono come diuretici e quindi aiutano il corpo nella regolare eliminazione dei liquidi in eccesso. Il calcio è presente in grandi quantità nello yogurt, latte e verdure come gli spinaci. Il potassio assume le stesse finalità del calcio, e quindi agisce ottimamente contro la ritenzione idrica. Il potassio si trova in buona parte della frutta, in particolare negli agrumi e nei meloni. Nello shop di Clickfarma troverai l’integratore Polase a base di potassio e magnesio
  • Vitamina B6: questo tipo di vitamina ha un’elevata importanza di fronte a casi di ritenzione idrica dovuta a sindrome premestruale. Su Clickfarma puoi trovare l’integratore Drenax Forte a base di Vitamina B6 e indicato per la ritenzione.
  • Vitamina B5, Vitamina B1 e Vitamina D: queste vitamine sono rimedi alla ritenzione idrica

Le bevande che provocano la ritenzione idrica: quali evitare

Nella dieta sarà importante eliminare alcune bevande che spesso vengono consumate nel quotidiano, ma che purtroppo intaccano in modo considerevole il corpo, disidratandolo.

L’alcool e la caffeina hanno grandi effetti diuretici, quindi potrà sembrare paradossale, ma in realtà sono due tipi di bevande che vanno quanto prima rimosse dalla dieta. Perché? L’alcool e la caffeina causano un’elevata disidratazione, e quindi peggiora di fatto la ritenzione idrica.

Sostituire queste bevande è molto semplice. Per quanto riguarda il caffè, si può optare per il caffè al tarassaco, caffè d’orzo oppure con tè alle erbe o al limone.

L’alcool, oggigiorno, è facilmente rimpiazzabile con le bevande analcoliche, che stanno gradatamente prendendo sempre più spazio nel mercato. Birre e sidri analcolici sono quindi ottime soluzioni.

Su Clickfarma scopri tutti gli integratori di sali minerali contro la ritenzione idrica!