Come combattere e tenere sotto controllo il colesterolo

combattere colesterolo

Durante le feste natalizie, quando la tavola è imbandita con ogni bontà, è difficile resistere ai piatti più calorici e pesanti.

Tuttavia, queste gustose tentazioni possono portare alcuni problemi al nostro organismo, in particolare causare l’alterazione del colesterolo e aumentare il rischio di infarti, ictus e altre complicazioni del sistema cardiocircolatorio. È possibile tenere sotto controllo questi valori? Naturalmente si, ma è necessario seguire uno stile di vita sano e una dieta salutare. Oggi vediamo come combattere il colesterolo, in particolare i trigliceridi alti e vivere una vita serena e salutare.

Cos’è il colesterolo?

Il colesterolo è un grasso prodotto dal nostro corpo che si presenta nel sangue per intervenire in diverse funzioni fisiologiche, per esempio, durante la formazione della bile o nella sintesi della Vitamina D, fondamentale per l’apparato osseo. Inoltre, permette la formazione del testosterone e degli estrogeni.

Tuttavia il colesterolo non è tutto uguale, ne esistono due tipi:

  • Il colesterolo LDL è chiamato anche “cattivo” perché si posiziona nelle pareti delle arterie e impedisce al sangue di fluire normalmente, causando diverse malattie cardiovascolari, dall’ictus all’arterosclerosi.
    colesterolo
  • Il colesterolo HDL è chiamato “buono” perché non provoca danni, ma aiuta l’organismo ad eliminare quello cattivo dalle arterie e portarlo al fegato per eliminarlo dall’organismo e contribuire, così, alla buona salute delle persone.

colesterolo LDL HDL

Il colesterolo si combatte in tanti modi, dalla dieta allo stile di vita, ma in alcuni casi è più difficile eliminare ogni rischio perché il suo innalzamento è legato a fattori genetici.

Per esempio, l’ipercolesterolemia familiare (che colpisce una persona ogni 500) è una patologia genetica che causa l’innalzamento del colesterolo oltre i limiti anche nei bambini.

L’ipercolesterolemia si verifica quando il colesterolo supera i valori aggirandosi intorno a 240 mg/dl. Secondo uno studio dell’Osservatorio Epidemiologico Cardiovascolare Iss-Anmco questa patologia interessa circa il 40% degli italiani, inoltre questo valore è raddoppiato negli ultimi dieci anni nel nostro Paese.

Nel controllo del colesterolo è fondamentale una dieta povera di grassi, poiché questi sono formati soprattutto da trigliceridi che possono causare problemi a livello delle arterie.

Quando si hanno i trigliceridi alti?

Il 90% dei grassi presenti negli alimenti sono rappresentati dai “trigliceridi”. Questi composti sono la riserva energetica del nostro organismo e formano la maggior parte del tessuto adiposo, inoltre sono utili per sostengono l’attività cellulare. Vengono immessi nel nostro corpo con l’alimentazione, tuttavia quando sono eccessivi possono portare complicazioni di salute.

Se i trigliceridi nel sangue superano il valore di 150/200 mg/dl si verifica il rischio di malattie cardiovascolari, come la trigliceridemia ma anche l’angina, l’aterosclerosi e l’infarto.
L’analisi di questi componenti è effettuata insieme a quella del colesterolo: se il colesterolo LDL e i trigliceridi sono alti, aumenta il rischio cardiovascolare cioè quello di riscontrare malattie delle arterie e del cuore.

Combattere il colesterolo con la dieta: 8 alimenti che abbassano il colesterolo

Una componente fondamentale nella prevenzione del colesterolo alto è rappresentata da una dieta sana ed equilibrata, povera di grassi, sale, troppi zuccheri e ricca di alimenti specifici.

Ecco quali alimenti possono abbassare il colesterolo da assumere durante i tre pasti giornalieri:

  1. Una porzione di Avena è perfetta per iniziare la giornata nel modo migliore: questo alimento aiuta a ridurre il colesterolo cattivo. Si valuta che due porzioni al giorno possano abbassare circa il 6% di colesterolo LDL in un mese e mezzo. Infatti, l’Avena è ricca di betaglucano, un elemento che può assorbire ed espellere una alta percentuale di colesterolo cattivo.
  2. Secondo una ricerca dell’Università Complutense di Madrid, un bicchiere di vino rosso al giorno può ridurre fino al 12% i valori del colesterolo LDL.
  3. Anche il pesce è un ottimo alleato contro il colesterolo, le aringhe e le sardine in particolare il salmone fresco, ricchi di Omega 3 aiuta a prevenire malattie cardiache e migliora l’azione del colesterolo buono.
  4. Se invece si ha un languorino a metà mattina o sera, evita di mangiare cibi preconfezionati e preferisci 2 o 3 noci, che possono abbassare il colesterolo LDL del 9% in un mese. Attenzione, però le noci sono ipercaloriche ed esagerare significa aumentare il proprio peso corporeo.
  5. Anche il tè nero è una merenda perfetta capace di ridurre fino al 10% di grassi nel sangue in meno di un mese. Questa bevanda è perfetta per tenere sotto controllo il colesterolo e prevenire le patologie alle coronarie.
  6. Voglia di qualcosa di dolce? Il cioccolato dark (con almeno il 70% di cacao) è consigliato in questi casi, grazie alla sua capacità antiossidante e la sua azione a favore del colesterolo HDL.
  7. Gli ortaggi a foglia verde ed in particolare le bietole e gli spinaci, ma anche i tuorli d’uovo, grazie ad un alto livello di luteina ripuliscono le arterie dal colesterolo in eccesso.
  8. Infine, se vuoi condire i tuoi alimenti, scegli un cucchiaio di olio di oliva. Questo prodotto è tra i migliori usati nella dieta Mediterranea ed è famoso per le sue proprietà salutari. In particolare, può ridurre il livello di colesterolo LDL e anche i grassi corporei.

Oltre all’alimentazione, è fondamentale fare movimento, scopri come abbassare il colesterolo con lo sport e il movimento!

Cerchi tanti prodotti per ridurre ed eliminare il colesterolo cattivo? Visita la nostra farmacia online, troverai tanti rimedi per la salute del tuo cuore!