Cos’è e come funziona un defibrillatore

Defibrillatore

Il defibrillatore è uno strumento fondamentale, in grado di salvare la vita dando nuovo impulso al battito cardiaco. Questo strumento, con l’andare degli anni, non ha smesso di innovarsi e oggi, sul mercato, esistono apparecchi sofisticati, efficaci, di ogni dimensione, anche piccoli e facili da usare.

Tuttavia, questo strumento è ancora poco conosciuto e usato nei luoghi a rischio: palestre, scuole, centri di aggregazione.

Oggi parliamo del defibrillatore, cercando di capire meglio cos’è e come funziona.

Defibrillatore: uno strumento salva vita ancora poco conosciuto

Il defibrillatore è un apparecchio che, tramite una serie di scosse elettriche, può stimolare il battito cardiaco e riportarlo alla regolarità, salvando una vita in pericolo.

Viene usato in seguito ad un arresto cardiaco, per esempio dopo un infarto, un problema che nel nostro Paese colpisce circa 50 mila persone ogni anno e causa ancora tanti decessi.

I defibrillatori più moderni, sono sempre più esatti, sicuri e possono essere trasportati più agilmente grazie alle dimensioni ridotte. Tuttavia, per essere veramente efficace, questo strumento deve essere usato entro 5 minuti dall’arresto del cuore e questo non sempre è possibile, soprattutto a causa della poca conoscenza a riguardo.

Cerchiamo di comprendere meglio quanti tipi di defibrillatore esistono e da chi possono essere usati.

Tipi di defibrillatore: manuale, interno e semiautomatico

I defibrillatori non sono tutti uguali, oggi questi apparecchi si dividono essenzialmente in tre tipologie: manuale, semiautomatico e interno.

Il defibrillatore manuale è più complicato da usare e per questo motivo, viene azionato solo da operatori medici abilitati, ovvero medici, infermieri, volontari del 118 con autorizzazione. L’apparecchio permette di calibrare manualmente le scosse da rilasciare al cuore, in base alle condizioni del paziente. La valutazione del battito cardiaco può essere fatta solo da personale esperto, grazie un esame veloce delle condizioni del paziente.

Nella nostra farmacia online, puoi acquistare un defibrillatore manuale innovativo e sicuro, facile da trasportare, progettato per le emergenze extra-ospedaliere.

Defibrillatore manuale

Esiste poi il defibrillatore semiautomatico, che può essere usato da chiunque. Si aziona grazie a due elettrodi, che una volta posati sul petto, riescono a leggere le condizioni del paziente valutando la frequenza del ritmo cardiaco. Dopo quest’analisi, il defibrillatore rilascia le scosse necessarie e stimolare il cuore a battere regolarmente. Per azionarlo basta solo schiacciare un pulsante.

Acquista un defibrillatore semiautomatico su Clickfarma per la tua palestra, per qualsiasi centro d’aggregazione e anche per privati. Questo si può usare dopo aver seguito un corso BLS-D e ottenuto una certificazione che autorizza l’uso del defibrillatore.

Esiste, infine, un apparecchio interno che viene impiantato nel torace. È un stimolatore di dimensioni ridotte che funziona grazie a una batteria. Questo defibrillatore interno è posizionato vicino al muscolo cardiaco nei pazienti più delicati e fragili. Il suo compito è quello di leggere costantemente la frequenza cardiaca ed emanare una scossa, quando il ritmo diventa insufficiente. Naturalmente, questo apparecchio può essere impiantato tramite operazione chirurgica da personale medico.

Come si usa un defibrillatore semiautomatico?

Il Ministero della Salute, con il Decreto Balduzzi, permette di usare i defibrillatori anche al personale non medico e senza conoscenze tecniche.
In ogni caso, ognuno, anche privati, può acquistare un defibrillatore e usarlo dietro il rilascio di un’autorizzazione e un corso di pronto soccorso, come già detto.

Nello specifico, il decreto stabilisce che tutte le società sportive anche dilettantistiche debbano avere e saper usare il defibrillatore semi-automatico entro Gennaio 2016.

Far funzionare il defibrillatore esterno semiautomatico è facile, basta seguire le istruzioni: applicare i due elettrodi sul torace nudo del paziente, uno sotto la clavicola a destra, l’altro sotto il petto a sinistra, seguendo la linea delle ascelle.
Bisogna attaccare bene gli elettrodi alla pelle, togliendo tutti gli indumenti, inclusi catenine o cerotti.

Se il defibrillatore è ben posizionato e ha attecchito perfettamente alla cute, è in grado di leggere la frequenza del battito e il ritmo cardiaco. Per evitare interferente, chi soccorre deve allontanarsi leggermente.

Il defibrillatore, che riconosce l’opportunità di intervento, attiva un suono o una scritta sul monitor. Il comando “shock” comunica al soccorritore di azionare la scossa tramite un pulsante, facendo attenzione che nessuno tocchi il paziente in quel momento.

Defibrillatore semiautomatico

Attenzione, la scossa non può chiaramente essere emanata in presenza di pericoli sia per il soccorritore che per il paziente, in particolare in prossimità di pozzanghere o altre fonti di acqua.

Il soccorritore a questo punto deve essere in grado di effettuare la cosiddetta RCP (Rianimazione CardioPolmonare) alternando 30 compressioni e due insufflazioni per due minuti. Questi aspetti vengono, comunque, approfonditi nei corsi di pronto soccorso che ogni operatore è tenuto a fare prima di usare il defibrillatore.

A questo punto, se il paziente è ancora senza sensi, si effettua un’altra analisi del ritmo cardiaco con il defibrillatore e si ripete l’operazione dall’inizio.

Può capitare che il defibrillatore comunichi che il ritmo cardiaco sia regolare e consigli di non emettere la scossa. In questo caso, si procede per altri due minuti con la RCP fino al risveglio del paziente.

È necessario valutare il continuazione se il paziente respira e riprende un ritmo normale, inoltre, bisogna ricordare che pur agendo con il defibrillatore, si deve comunque contattare il 118 non appena qualcuno perde i sensi o ha un malore.

Speriamo vivamente nel mondo dello sport, e non solo, aumenti la sensibilizzazione rispetto all’uso del defibrillatore in campo: questo potrebbe certamente salvare la vita di molti atleti colpiti da malore.

Se vuoi dare uno sguardo a tutti i nostri defibrillatori: consulta il catalogo della nostra farmacia online!