Melannurca: farmaco naturale per calvizie e colesterolo

Farmaco Melannurca contro la calvizia

Una mela al giorno toglie il medico di torno. Una nuova ricerca scientifica conferma la validità del famoso detto: uno studio dell’Università degli Studi di Napoli Federico II ha dimostrato che una particolare varietà di mela campana, chiamata mela annurca o melannurca, può ridurre la calvizie e combattere il colesterolo. La mela si dimostra ancora una volta una garanzia per la nostra salute. Vediamo nello specifico cosa ha scoperto lo studio di ricerca italiano e quali sono tutte le proprietà del cosiddetto “farmaco della natura”, la mela.

Melannurca: una piccola mela dalle mille proprietà

La mela annurca o melannurca è un tipo di mela originaria della Campania, considerata una delle varietà più pregiate in tutto il mondo e per questo etichettata come la “regina delle mele”.

Nel 2006 è stato riconosciuto il suo pregio a livello internazionale e questa varietà ha ricevuto l’Indicazione Geografica Protetta (IGP). Questa mela è piccola ma molto saporita, lo studio universitario ne riconosce le proprietà terapeutiche.

Melannurca contro la calvizie: uno studio lo dimostra

Lo studio di ricerca è stato condotto dal Dipartimento di Farmacia dell’Università di Napoli Federico II: i ricercatori hanno analizzato la composizione e gli effetti dei polifenoli presenti nella melannurca. Hanno estratto una sostanza da un campione di mele, si è scoperto che il prodotto ha un alto valore terapeutico per l’uomo e attualmente è in fase di sperimentazione, anche i diversi pazienti ne evidenziano gli effetti terapeutici.

Dalla ricerca è nata una collaborazione tra l’Università napoletana ed il Consorzio della Melannurca: l’accordo prevede che quest’ultimo fornisca all’Ateneo la materia prima per continuare le analisi sulla pregiata qualità di mela e favorire la sua popolarità, diffondendo le ricerche accademiche in merito.

Gian Carlo Tenore, il docente di chimica e tossicologia presso la Facoltà di Farmacia ha spiegato che queste mele contengono una percentuale di polifenoli superiore a qualsiasi altro tipo di mela analizzata fin’ora. Le proprietà della mela hanno permesso di creare un preparato nutraceutico capace di ridurre del 28% il colesterolo totale, aumentando del 60% quello buono. Il prodotto è totalmente naturale e non presenta i normali effetti collaterali dei farmaci.

Accanto al prodotto anticolesterolo, il dipartimento di Farmacia ha elaborato un altro tipo di estratto chiamato AppleMets Hair, capace di combattere la caduta dei capelli e favorirne la ricrescita, aumentandone il diametro. L’effetto ricrescita è garantito da un’altra sostanza presente nelle mele, la Procianidina B-2.

Nasce così un composto ricco di polifenoli, che concentra in 800 milligrammi tutte le proprietà delle mele annurche.

Perché la mela è un frutto altamente nutraceutico?

Il termine nutraceutico si riferisce a tutti i prodotti che possono favorire la salute fisica e mentale di un individuo. Fin dall’antichità la mela è usata a scopi terapeutici.

La mela appartiene alle Rosacee e prende origine dall’Asia Centrale di cui abbiamo traccia fin dal Neolitico. Si tratta del frutto più diffuso nel nostro Paese ed è da sempre considerato benefico grazie alla sua composizione.

La mela contiene un’altissima percentuale di acqua oltre a numerose Vitamine in particolare A, E e C, sali minerali e carboidrati e una bassa quantità di grassi e zuccheri.

La mela è una vera e propria medicina naturale, per esempio, le Vitamine del gruppo B sono un ottimo aiuto contro l’inappetenza e la stanchezza, facilitano la digestione e hanno un effetto antisettico, poiché protegge il cavo orale da batteri.

La mela ha tanti altri benefici:

  • Rafforza i capelli e le unghie, rendendoli più luminosi
  • Il basso tasso di zuccheri le permette di essere assunta dai diabetici non alterando la glicemia
  • Contiene un’alta quantità di fibre come la pectina, presente soprattutto nella buccia e fondamentale per la regolarità delle funzioni intestinali
  • Abbassa il colesterolo cattivo e innalza quello buono
  • La buccia di mela è considerata antitumorale, in particolare della varietà Red Delicius. I flavonoidi e i fenoli presenti nelle mele riescono ad eliminare le cellule anomale.
  • Se viene mangiata cruda è un ottimo rimedio per la diarrea, mentre cotta può aiutare a curare la stipsi. Infatti, agisce all’interno dell’intestino con una guaina lenitiva e protettiva.

Questo frutto è veramente ricco di proprietà benefiche, ancora una volta i detti popolari nascondono grandi verità!