Alimentazione per diabetici: alimenti si, no e forse

Alimenti per diabetici

Sei convinto che avere il diabete mellito significhi subire restrizioni severe nell’alimentazione? Non più, grazie alla maggiore conoscenza del funzionamento dell’organismo e alla varietà di alimenti che ora esistono per diabetici, in grado di soddisfare le voglie della gola ma tenendo comunque il tasso glicemico basso.

Ormai è possibile nutrirsi con cibi gustosi pur dovendo seguire regimi specifici di dieta: tenere la glicemia bassa non per forza significa non consumare cibi ricchi di carboidrati e frutta bensì seguire un apporto calorico e di sostanze equilibrato che permetta di tenere sotto controllo il tasso glicemico. In sintesi, coloro che soffrono di diabete possono mangiare di tutto ma non possono mangiare molto. Molti studi dimostrano che è sufficiente ottimizzare la dieta con alimenti tradizionali e alimenti per diabetici cosi da riuscire a perdere un 5% del proprio peso corporeo per ridurre notevolmente i problemi indotti dal diabete ma soprattutto per evitare di incorrere in questa malattia.

Qual’è il segreto per un’alimentazione corretta anche se sei diabetico?

Innanzittutto, come abbiamo già detto, contenere le quantità. Poi, mangiare bene e scegliere accuratamente gli alimenti. Infatti, ogni cibo contiene un determinato indice glicemico, che rappresenta il tempo in cui il glucosio contenuto viene assorbito dal sangue.

Per aiutarti, scarica gratuitamente la nostra tabella degli alimenti in base all’indice glicemico.

Tabella alimenti in base a indice glicemico

Potrai tenere sotto controllo il tuo indice glicemico attraverso dei semplici trucchi e consigli da seguire. Poiché sono gli zuccheri che incidono in maniera significativa su questo, e non come alcuni credono il grasso, ti proponiamo alcuni accorgimenti per cucinare gli alimenti che contengono glucosio riducendolo durante la cottura.

Bollitura parziale: è un ottimo modo per ridurre al minimo l’azione del glucosio nel sangue; gli spaghetti al dente non solo si confermano buoni per gusto ma anche adatti ai diabetici, che possono tranquillamente cucinarli senza scuocerli.

Cibi con fibre solubili: nello stomaco formano una sorta di protezione che contribuisce a mantenere basso l’indice glicemico.Sono i legumi, la frutta fresca, avena e crusca, carote crude, cipolle.

Consumare cibi freddi. Cuocere i cibi e lasciarli raffreddare prima di consumarli è un trucco per assumere meno amido. Le patate, per esempio, non sono più uno dei peggiori nemici dei diabetici perchè bollite e fredde influiscono in maniera moderata sull’indice glicemico. Vi basterà semplicemente farle intiepidire per poi poterle gustare.

L’importante è stare attenti nel conteggio dei carboidrati e imparare a conoscere il nostro corpo e le sue reazioni. Mangiare molto crea delle reazioni a catena: dopo un paio di ore sentirai una sensazione di ulteriore fame e anche di malessere, mangerai di nuovo cibi che contengono carboidrati e rischierai l’ipoglicemia. Ecco perché è fondamentale non esagerare in nessun modo; essere diabetico richiede semplici accortezze ma niente di più e nella pratica nessuna rinuncia reale.

Alimenti da evitare o da assumere in quantità minime.

In sintesi, l’indice glicemico è direttamente vincolato alla complessità della struttura degli zuccheri e quanto più semplici sono quanto più vengono assorbiti velocemente dall’organismo. Generalmente sono questi che vanno evitati o assorbiti in quantità moderate. Quali sono i cibi che li contengono? Vino dolce e alcolici in generale, mascarpone, mortadella e frutta secca. Alimenti che si possono mangiare se diabetici ma con estrema moderazione e attenzione.

Puoi assaporare qualunque cosa privilegiando gli alimenti che contengono zuccheri complessi e limitando quelli che contengono zuccheri semplici, che possono comunque essere mangiati ma con moderazione e in piccole dosi.

Come aiutarsi con controlli e misurazioni del diabete? Ci sono le APP!

Come di consueto, c’è una app per tutto. Allora perchè non approfittarne per farti dare una mano nel controllo dei carboidrati o della glicemia? Scopriamo alcune applicazioni utili.

MySugr

Mysugr App Esiste l’applicazione per i più piccini (Junior) e per gli adulti (Companion). Entrambe permettono di tenere una sorta di diario della glicemia, di calcolare i carboidrati e di raggiungere gli obiettivi prefissati con sfide e con un pizzico di divertimento. Molto utile l’applicazione per i bambini perchè li educa in modo divertente alla conoscenza della proprio malattia e permette a te genitore, tramite una semplice sincronizzazione, di controllare i dati inseriti da tuo figlio sul tuo smartphone. L’obiettivo principale dell’app è domare il “mostro” (il diabete, in questo caso). Nell’applicazione per gli adulti è tutto più serioso ma altrettanto stimolante. Puoi anche inserire i luoghi in cui mangi (bar, ristoranti) e memorizzare cosa hai mangiato.

Disponibile per Android e IOS.

Guarda un piccolo video per capire il funzionamento della app Junior:

Glooko

Glooko App per diabeticiSe utilizzi un glocumetro compatibile con questa applicazione, potrai memorizzare tutti i dati di misurazione della tua glicemia in brevissimo tempo. Il diario giornaliero permette di visualizzare le statistiche in forma grafica e salvarle nel cloud per poi consultarle anche dal pc. Naturalmente, l’applicazione ti fornisce suggerimenti utili anche per l’alimentazione e ti consente di memorizzare anche l’attività fisica che svolgi e la terapia che devi seguire.

Diabetic Connect

Diabetic ConnectE’ un’applicazione per favorire la condivisione delle esperienze. Permette infatti di comunicare, su tematiche relative al dibaete, con altre persone diabetiche. Possiamo definirla come una via di mezzo tra social network e forum. Anche questa applicazione è disponibile per IPhone e Android.