14 Novembre 2013: Giornata Mondiale del Diabete

Io al diabete non la dò vinta: con questo slogan il 14 Novembre 2013 l’IDF (International Diabetes Federation) vuole celebrare la Giornata Mondiale del Diabete, la più grande campagna di informazione, sensibilizzazione e prevenzione del diabete, malattia che oggi colpisce milioni di persone in tutto il mondo ed è in continua evoluzione, anche tra bambini e adolescenti.

Ma che cos’è il diabete e perchè è così importante parlare di prevenzione?
Il “diabete mellito” è una malattia che consiste nell’incapacità di utilizzare correttamente gli zuccheri nel sangue dunque porta ad un innalzamento della glicemia con conseguenze dannose nel tempo, a carico di reni, retina e sistema cardio-vascolare.
All’origine di questa patologia vi sarebbe una ridotta capacità di utilizzare l’insulina, ormone secreto dal pancreas per utilizzare gli zuccheri e adibito alla trasformazione dei cibi in energia.

Esistono diverse forme di diabete: il “diabete di tipo 1” e il “diabete di tipo 2”, a cui si aggiunge il “ diabete gestazionale”.
Le statistiche rivelano che il 95% della popolazione affetta da questa patologia soffrirebbe del diabete di tipo 2 ma il dato allarmante è che il 2% potrebbe essere affetta dalla malattia e non esserne a conoscenza.

La Giornata Mondiale del Diabete si propone di attivare iniziative ed interventi volti alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica: spot pubblicitari sulle emittenti tv e radiofoniche, materiali divulgativi cartacei distribuiti nelle principali piazze italiane ed un equipe medica e professionale a disposizione di chiunque volesse avere informazioni sulla patologia o ricevere assistenza.

Il diabete è riconosciuto oggi come malattia sociale, e rischia di diventare una delle principali cause di morte prematura.
Educare, Prevenire e Curare il Diabete: questo sarà lo scopo della Giornata Mondiale del Diabete giunta alla sua Quarta Edizione.

 

Strumenti per misurare la Glicemia
Strisce Reattive
Lancette Pungi-dito

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *