Occhi puliti e protetti!

I nostri occhi rappresentano  un bene prezioso quotidianamente messo a dura prova da quello che facciamo e dalle condizioni ambientali in cui ci veniamo a trovare: affaticamento visivo, arrossamenti e irritazioni sono le indesiderate conseguenze con cui spesso abbiamo a che fare.

Cosa possiamo fare per prenderci cura dei nostri occhi ogni giorno?

  • Tenere pulite ed idratate le parti intorno all’occhio, comprese le ciglia e le palpebre.
  • Utilizzare specifiche salviette emollienti e detergenti che non irritano e detergono in profondità.
  • Una corretta detersione della cute rappresenta un’utile difesa dagli agenti esterni.

Detergere ciglia e palpebre anche quotidianamente significa “prendersi cura” dei nostri occhi.

Intestino ok con le castagne

Vincono la stipsi con dolcezza e combattono la fatica. Ecco come sfruttarne tutti i benefici.

Ricche di amido e zuccheri, le castagne per essere un frutto forniscono molte calorie: ben 189 ogni 100 g, contro le 40 della stessa quantità di mele. Però ti basta consumarle in sostituzione del pane o della pasta per garantirti tutti i loro benefici senza litigare con la bilancia.

Sono un toccasana per la pancia

Le castagne sono preziose soprattutto per l’intestino, infatti contengono tannini e fitosterine, utili nei casi di diarrea per il loro effetto astringente, e fibre, che contrastano la stipsi con dolcezza.

Fanno bene anche alla pelle

Se l’intestino funziona bene, anche il viso è più fresco e luminoso. Su questo non ci sono dubbi. Ma le castagne agiscono sulla salute e la bellezza della cute non solo indirettamente. La rendono infatti più morbida ed elastica grazie all’azione ringiovanente delle vitamine del gruppo B.

Danno sprint al corpo e alla mente

Le vitamine del gruppo B sono un aiuto anche per il cervello: migliorano, in particolare, la memoria e la capacità di concentrazione. Gli amidi e gli zuccheri, di cui le castagne sono un’ottima fonte, combattono poi la stanchezza sia mentale che fisica.

Quando hai un calo di energie, o ti senti spossata, fai uno spuntino con 5-6 castagne: sono un ottimo tonico e ricostituente.

W le castagne :)

Inquinamento: come difendersi

I dati dell’Agenzia europea per l’Ambiente non sono per niente incoraggianti. Dal 2000 a oggi l’Italia è il Paese che ha superato più spesso i limiti di PM10 e ozono (nella Pianura Padana ha una concentrazione di oltre 45 mila microgrammi/m3,2 volte superiore alla soglia); ed è l’unico ad aver sfiorato i limiti del monossido di carbonio per ben tre volte, l’ultima nel 2010.

 

Qualche piccolo consiglio per difendersi da questo “nemico” con cui dobbiamo convivere:

  1. A casa apri le finestre per dare aria agli ambienti al mattino presto: c’è meno smog
  2. Ogni volta che puoi, concediti una bella sauna: elimina le tossine e aiuta a ossigenare i tessuti.
  3. Per non contribuire all’inquinamento della tua città, usa i mezzi pubblici, la bici o il car pooling, o segli un’auto ibrida.
  4. Oltre la soglia d’allarme (tra i 51 e i 100 microgrammi di PM10) chi soffre di malattie respiratorie dovrebbe usare la mascherina con filtri (del tipo FFP3).
  5. Le polveri si depositano sulla pelle: la sera fatti una doccia.